Come Calcolare la Capitalizzazione

Per capitalizzazione di Borsa si intende il valore di mercato di una società quotata nel mercato regolamentato. Il concetto di capitalizzazione è molto importante per valutare un’azienda, e può essere facilmente calcolato con una semplice operazione di moltiplicazione. Prima di vedere in che modo sia possibile ottenere il valore di capitalizzazione di Borsa di una società, cerchiamo tuttavia di capire quale sia la significatività di questo elemento.

Già sulla sola base delle righe di introduzione è pertanto piuttosto chiaro che il valore di capitalizzazione può costituire uno dei principali indicatori del reale valore della società sul mercato, e fornisce altresì una più attendibile fonte informativa sulla consistenza effettiva dell’azienda rispetto al suo valore contabile.

Non è tuttavia detto che il valore di capitalizzazione coincida con il valore reale della società. Anzi, a dir la verità, lo scenario in cui capitalizzazione di Borsa e fair value della società siano coincidenti è una vera e propria rarità.

Molto più spesso, il valore di capitalizzazione è inferiore o superiore al valore reale della società, concedendo così a chi effettua degli investimenti sulla stessa azienda la possibilità di sfruttare delle buone occasioni.

Come si calcola la capitalizzazione

Come abbiamo già detto, calcolare la capitalizzazione di Borsa di una società è piuttosto semplice. La capitalizzazione è infatti data dalla sommatoria del valore di Borsa di tutti i titoli che compongono il capitale sociale, con la conseguenza che il suo calcolo non sarà altro che una moltiplicazione del valore della singola azione per il numero delle azioni in circolazione.

Se ad esempio la società A dispone di un capitale sociale suddiviso in un milione di azioni, e ogni azione è quotata a due euro, la capitalizzazione (o valore di mercato, o market value) della società sarà pari a due milioni di euro.

Ma perchè è importante sapere a quanto ammonta il valore di mercato di una società? Cerchiamo di analizzare alcune determinanti.

Perchè è importante la capitalizzazione di Borsa

Le motivazioni che ci spingono a soffermarci ancora sul concetto di capitalizzazione di Borsa sono tante. Noi cerchiamo di riassumere alcune tra le principali cause che fanno di questo valore un elemento da tenere sotto controllo per investitori e manager della società

la capitalizzazione di Borsa indica dove la società potrà essere quotata: la Borsa italiana (e non solo lei!) è un mercato regolamentato suddiviso in comparti, principalmente distinti sulla base del valore di mercato delle società. Una capitalizzazione più o meno elevata può pertanto consentire ad una compagnia di quotarsi in un listino a grande capitalizzazione, o in uno a media-piccola capitalizzazione;

la capitalizzazione di Borsa permette alla società di rientrare in determinati indici di Borsa: vi sono numerosi indici di Borsa che racchiudono le società sulla base del loro market value.

la capitalizzazione di Borsa è indicatore di potenziali prezzi di fusione o di acquisizione: essendo uno dei principali indicatori dell’effettivo valore della società, il market value è altresì utile per coloro che desiderino rilevare la società, o fondersi con essa, esprimendo un presumibile prezzo da pagare per portare a compimento le operazioni.

Le motivazioni che dovrebbero spingere un “portatore di interessi” nei confronti di una società a tendere d’occhio il proprio valore di capitalizzazione sono, ovviamente, tante altre.

Speriamo tuttavia in questo breve approfondimento di avervi fornito alcuni spunti utili per migliorare la conoscenza della materia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *