Come Fare un Colloquio di Lavoro Vincente

Ti hanno chiamato/a per un colloquio? O ti presenti da solo in un’azienda per cercare lavoro?
Oddio adesso che si fa?
No problem ecco le istruzioni per un colloquio vincente…..

Per iniziare scegliamo l’abbigliamento. Non deve essere volgare o esagerato nel senso che non deve essere totalmente diverso dal nostro modo di essere.

Quindi un paio di pantaloni, anche jeans perchè no, ma ovviamente non slavati o stracciati. Abbinarli con una camicia e una giacca anche trendy. Importante e non sentirsi impacciati nel portare il tutto.Ovviamente per le donne che devono affrontare un colloquio va bene anche un taiellur di quelli sportivi, un paio di scarpe sobrie ma non volgari. No alle minigonne e stivali con tacchi a spillo.

Presentarsi con eleganza e se ci si presenta per proporsi ad un lavoro senza essere stati contattati portare sempre con se il curriculum vitae scritto in formato europeo.Se si è inviato il curriculum invece sempre accompagnato da una lettera di presentazione concisa che deve però suscitare interesse a conoscervi e interloquire con voi.

Dopo le varie presentazioni ovviamente inizia il colloquio vero e proprio se avete mandato il curriculum allora si inizierà con i vari punti del curriculum quindi età, titoli di studio, esperienze( mi raccomando dovranno essere indicate solo quelle che ritenete interessino per quella mansione non vi dilungate in cose inutili), il colloquio proseguirà con l’esposizione delle aspettive professionali inerenti quel lavoro.

Non dire che le aspettative sono solo economiche rischiereste di dare l’impressione di aver risposto all’offerta o esservi presentati solo perchè il compenso era buono. Parlate invece delle vostre aspirazioni professionali e perchè no dite che pensate che quel lavoro vi consenta di raggiungere gli obiettivi lavorativi che vi siete da sempre prefissati.

Nei colloqui l’interlocutore capita spesso che cerchi di mettere in difficoltà colui che si presenta dicendo ad esempio: “ma lei è sicuro di poter svolgere questo lavoro? Oppure lei crede che questo lavoro faccia per lei?” Attenzioneeeeee
Non bisogna demoralizzarsi e stare zitti o dire :mah forse, non lo so ha ragione oppure lei pensa?
Bisogna invece essere determinati e dire:”credo proprio di si, mi metta alla prova e glielo dimostrerò” Importante è la determinazione con cui ci si presenta, la voglia di essere assunti a tutti i costi. Utile può anche essere preparare domande da fare al selezionatore seguendo queste indicazioni presenti sul sito Colloquiodilavoro.net.

Se seguirete questi piccoli consigli anche se non sarete assunti perchè magari c’è gente culturalmente più preparata di voi avrete sicuramente fatto bella figura e chissà forse in futuro quando l’azienda cercherà altro personale….. si ricorderà di voi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *