Come Scegliere Azioni da Comprare

Comprare azioni in Borsa è un’operazione davvero molto semplice. Risullta essere sufficiente disporre di un deposito titoli acceso presso un intermediario abilitato (ad esempio, una banca), e immettere nel mercato regolamentato gli ordini di acquisto o di vendita mediante servizi di trading online, o rivolgendosi al “tradizionale” ufficio dello stesso intermediario. Più difficile è invece scegliere le azioni di Borsa che si rivelino redditizie per i nostri fini, andando così a selezionare il titolo sul quale valga o meno la pena di scommettere.

Per prima cosa, cerchiamo di orientarci all’interno del mercato di Borsa italiana. Il mercato MTA (MTA sta per Mercato Telematico Azionario) è diviso in diversi segmenti. Sulla base di una recente attività di semplificazione, il numero di comparti si è fortemente ridotto, lasciando tra i principali sono lo STAR , dedicato alle medie imprese con una capitalizzazione tra i 40 milioni di euro e il mercato di euro; in precedenza, un altro comparto di riferimento era il Blue Chip, che racchiudeva al suo interno solamente le società con un’altissima capitalizzazione di Borsa.

Gli indici di Borsa

Una delle ragioni che sottostanno alla “scomparsa” di alcuni comparti è data dalla ricca presenza di indici, tra i quali selezionare l’azione da comprare. I principali sono il MIB (i 40 titoli più liquidi e capitalizzati in Borsa), il Mid Cap, lo Small Cap (azioni di piccola capitalizzazione), il Micro Cap (le azioni al di fuori degli altri listini), l’All Share (rientrano tutti gli elementi del MIB, del Mid Cap e dello Small Cap) e lo STAR (comprende le azioni appartenenti al segmento omonimo).

Non tutti sanno che in Borsa italiana è possibile acquistare delle azioni emesse da società di diritto estero, già negoziate in altri mercati regolamentati comunitari. Il comparto di Borsa che permette tale esercizio di compravendita è l’MTA International, che amplia così le possibilità di impiego da parte dell’investitore italiano. Ammesse alle negoziazioni sull’MTA International sono tutte le società che, in seguito al mutuo riconoscimento, hanno già quotato altre azioni su un mercato estero riconosciuto da almeno 18 mesi. Tali società non dovranno nemmeno presentare alcun prospetto informativo a Borsa italiana, con una procedura di quotazione che appare così davvero snella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *