Cosa Sono le Medie Mobili

Le medie mobili sono uno strumento molto usato nel Forex e nell’analisi finanziaria in generale, dato che dal loro studio è possibile risalire all’analisi delle serie storiche. In maniera particolare, le serie storiche sono usate nello studio dell’analisi tecnica del Forex. Per calcolare una media mobile solitamente vengono presi i dati di chiusura, dei quali si fa una media, come dice il nome stesso. La media viene definita mobile per il motivo che, se si volesse fare una media degli ultimi 15 periodi, ad esempio, si prendono sempre gli ultimi 15 periodi di tempo, dunque quando se ne aggiunge uno, il più vecchio in ordine di tempo viene escluso dal calcolo.

Le medie mobili sono di grande utilità dato che, se vengono inserite all’interno di indicatori, ad esempio, riescono a ridarci dei chiari segnali di apertura di una nuvao posizione in acquisto oppure in vendita. Le medie mobili sono uno degli indicatori più usati in questi sistemi di trading che seguono il trend. Sono inoltre molto facili da costruire, per questo motivo riescono a ridare dei dati altamente oggettivi e precisi.

Esistono quattro diverse tipologie di medie mobili
media mobile semplice
media mobile ponderata
media mobile esponenziale
media mobile adattiva

La media mobile semplice, come dice il nome stesso, è quella che viene usata per la maggiore, anche grazie alla facilità di calcolo. E’ infatti una semplice media aritmetica dei valori di chiusura di un determinato periodo. Vengono quindi sommati tutti i valori di chiusura e, tale somma, viene poi divisa per il numero di periodi che sono stati considerati.

La media mobile ponderata è più completa rispetto a quella semplice, che invece non assegna nessuna differenza di peso tra i vari valori che vengono presi in considerazione. La media mobile ponderata dà maggior peso ai valori più recenti. Ad esempio, se dovessimo calcolare la media mobile ponderata di 20 periodi, il valore di chisura dell’ultimo periodo deve essere moltiplicato per 20, il valore di chisura del penultimo periodo deve essere moltiplicato per 19 mentre quello del primo periodo deve essere moltiplicato per 1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *